The turn of the screw – oltre Britten e James

13,00

Condividi con i tuoi amici

Descrizione

Edoardo Ciampi – The turn of the screw – al di là di Britten e James. “Vite” da fantasmi

Vai alla scheda

Il presente saggio, quarto titolo della collana ‘Melodramma e Filosofia perenne’, parte da uno studio su Il Giro di vite di Henry James. Un racconto breve, ben noto noir, rappresentato peraltro cinematograficamente da molti registi. Poi sposta le attenzioni sulla realizzazione operistica del compositore inglese del XX secolo Benjamin Britten.

Vite da fantasmi…

La storia presenta un enigmatico interrogativo: la presenza minacciosa di fantasmi – in una grande villa della campagna inglese in cui vivono due bimbi orfani – o le ossessioni di una giovane istitutrice? La domanda di James viene ribadita dalla musica di Britten, e il presente saggio fornisce preziosi strumenti per trovare risposta al di là delle coordinate storiche, letterarie e musicali sottese dai due artisti.

Tra letteratura, opera lirica, teatro e musica

La pubblicazione – che mette dunque a confronto, in maniera analitica, la fonte e il testo della realizzazione operistica – risulta essere una proposta editoriale appetibile a un pubblico di amanti della letteratura, dell’opera lirica, del teatro e della musica, nonché ai lettori di saggistica tradizionale.
Infatti, come promette il titolo della collana a cui appartiene la presente monografia, l’autore non mancherà di mettere in evidenza gli aspetti perennialisti che affiorano nell’opera. O meglio, nello specifico, cercare d’interpretare secondo le scienze cosmologiche tradizionali il fenomeno – centrale nella presente opera – dei fantasmi, che tanta curiosità, talvolta persino pericolosamente morbosa, ha raccolto nel mondo moderno sino a oggi.
Un capitolo conclusivo tende infatti a mettere in evidenza quelli che sono certi stati post-mortem, cercando anche di chiarire alcune incomprensioni delle letture moderne (psicanalitiche, scientiste o new age) riguardo a tali realtà che hanno a che fare con le varie dimensioni – più o meno sottili – del corpo e dell’anima.
Certe  presenze erano ben conosciute nel mondo tradizionale dei secoli passati, se ne temevano gli effetti perniciosi e si tendeva a controllarle attraverso adeguati riti religiosi. Tuttavia, nel mondo contemporaneo, la perdita di fede ha condotto a gravi equivoci, che possono rivelarsi decisamente pericolosi. Quindi dalla letteratura alla musica, dalla musica a considerazioni filosofiche e spirituali: questo è il tratto caratterizzante di questa pubblicazione e della collana a cui appartiene.
A cura di Mino Freda

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “The turn of the screw – oltre Britten e James”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Lezioni di musica anche online

All’Istituto Corelli continuano, in tutta sicurezza, le lezioni di strumento frontali in presenza, ma è attiva per tutti anche la modalità online.
I nuovi iscritti, se lo desiderano, possono iniziare da subito online e passare in qualunque momento alla modalità in presenza.
Anche per chi frequenta i corsi online sarà possibile assistere (in modalità uditore) a lezioni di solfeggio e teoria della musica che si tengono il mercoledì:
Inoltre sono a disposizione di tutti gli allievi: libri didattici, metodi, dispense, videolezioni di storia ed estetica della musica e tanti spartiti. Tutto questo nell’area riservata suddivisa per strumento e accessibile con password ricevuta dal proprio insegnante.